L'Aquilone Rosa Onlus
Iscriviti, abbiamo bisogno anche di te!

Non sei connesso Connettiti o registrati

No ai clandestini all'asilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 No ai clandestini all'asilo il Gio 03 Apr 2008, 18:39

L'ordinanza del comune di Milano non piace al ministro Fioroni, che ordina alla Moratti di revocarla



A fine 2007 il comune di Milano ha deciso di vietare l'iscrizione alle scuole materne ai figli di genitori immigrati senza permesso di soggiorno. Immediate le prime proteste. Poche ore fa è giunto l'ultimatum del governo: il ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni ha diffidato il primo cittadino Letizia Moratti, che ha tempi 10 giorni per revocare l'ordinanza, pena la sospensione di contributi statali.

Le scuole materne milanesi accolgono 21.517 bambini, di cui oltre 4.700 figli di immigrati. Un numero destinato a crescere nei prossimi anni. È giusto precludere l'accesso ai piccoli stranieri provenienti da famiglie di clandestini? I figli devono "pagare le colpe dei padri" o l'istruzione è un diritto di tutti?

io ritengo che chiunque, a prescindere, deve avere l'opportunità di istruirsi.

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: No ai clandestini all'asilo il Gio 03 Apr 2008, 20:20

Un bambino è un bambino qualunque sia la sua provenienza. é con l'educazione sbagliata che si percepiscono le differenze e noi abbiamo un compito difficilissimo ma grandioso: quello di proclamare una cultura delle pari opportunità e dei pari diritti per tutti, e con questo forum siamo solo agli inizi, uniamoci tutti...faremo grandi cose! Ciao ciao

Vedi il profilo dell'utente

3 Re: No ai clandestini all'asilo il Lun 12 Mag 2008, 18:32

probabilmente quì ciò che è sfuggito alle Autorità è che un clandestino che iscrive il proprio figlio a scuola, fa un primo passo per uscire dalla clandestinità... un primo passo verso l'accettazione.
Per quanto, credo, la questione "clandestini "o "immigrazione" preoccupi un pò tutti, dobbiamo sforzarci di non generalizzare persone, etnie, lavori.... solo così si può dare un vero contributo all'integrazione. Like a Star @ heaven

Vedi il profilo dell'utente

4 Re: No ai clandestini all'asilo il Gio 15 Mag 2008, 16:15

Natascia ha scritto:probabilmente quì ciò che è sfuggito alle Autorità è che un clandestino che iscrive il proprio figlio a scuola, fa un primo passo per uscire dalla clandestinità... un primo passo verso l'accettazione.
Per quanto, credo, la questione "clandestini "o "immigrazione" preoccupi un pò tutti, dobbiamo sforzarci di non generalizzare persone, etnie, lavori.... solo così si può dare un vero contributo all'integrazione. Like a Star @ heaven

quoto tutto quello che hai scritto Natascia!!
A volte però abbiamo la presunzione di credere di essere migliori, in quanto nativi nel nostro stato.
Dovremo essere in grado di spogliarci dei pregiudizi, di guardare ogni singola persona e di trarne le conclusioni a prescindere dalla sua nazionalità!
Guarda la vicenda della rom che pare volesse rapire quella bambina a Napoli...
La gente è convinta che i rom rapiscono bambini, in realtà le statistiche garantiscono che non esiste nemmeno un caso di rapimento "provato" da parte di rom nei confronti di bambini. Trattasi allora di pregiudizio... e di leggenda metropolitana?
Ora, con questo non voglio entrare nel merito della questione di Napoli, perchè comunque non ne conosco i dettagli, ma questo ci dimostra come siamo subito a puntare il dito verso chi, è più debole... e forse sta solo tentando di chiedere aiuto. scratch

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum